L’etimologia del termine “speculoos”, secondo la tradizione, pare sia legata alle “spezie” utilizzate per aromatizzare questo dolce. Sono tipici biscotti della tradizione Belga, gustosi e speziati al punto giusto da renderli inconfondibili. Nei Paesi Bassi, vengono preparati solitamente in prossimità della festa di San Nicola. Tuttavia, ormai, sono biscotti che possono essere consumati tutto l’anno, soprattutto a colazione, poiché si sposano bene con le classiche bevande per il breakfast.
Ma come si realizza questo famoso biscotto, facendo sempre riferimento alla ricetta rigorosamente senza glutine?
Anzitutto elenchiamo gli ingredienti:
• 400 g di zucchero di canna
• 400 g di burro
• 120 g di semolato
• 100 g di uova intere
• 500 g di farina di riso
• 250 g di amido di mais
• 100 g di farina di frumento
• 15 g di cannella
• 12 g di lievito baking
• 8 g di farina di semi di guar
Adesso andiamo al procedimento:
Inserire in una ciotola il burro, lo zucchero, le uova e il latte insieme alla farina di riso, la cannella, il sale e il lievito. Quando il composto è abbastanza omogeneo toglierlo dalla ciotola e stenderlo su due fogli di pellicola. Inserire il composto in frigo per almeno 2 ore.
Dopo averlo raffreddato stendete l’impasto con un matterello ad uno spessore circa di 3-4 mm. Ritagliate i biscotti dandogli una forma rettangolare. Sistemate le forme su una teglia coperta da carta da forno. Riporre di nuovo in frigo i biscotti per almeno 30 minuti.
Intanto scaldate il forno a 180° e inserire i biscotti per la cottura. Lasciate cuocere per circa 12-14 minuti. Una volta raffreddati, dopo la cottura, vanno lasciati a riposo in modo che si raffreddino. Dopodiché possono essere riposti nella classica scatola di latta.
Buona colazione gluten-free a tutti!

Luca Musitelli – Executive Pastry Chef